Migliore centrifuga Moulinex di Ottobre, 2021: prodotti, recensioni, costo e marche

Abbiamo spesso sentito dire che i cibi freschi sono decisamente meglio rispetto a quelli conservati. E magari ci siamo ripromessi di utilizzarne di più. Ma tra il dire ed il fare…. Oggi, grazie ai piccoli elettrodomestici da cucina, possiamo praticare buone abitudini. Un valido aiuto ci viene dalle centrifughe, apparecchi progettati per trattare frutta e verdura in modo sano e gustoso. Pensando di acquistarne una, è bene orientarsi su aziende consolidate. Una di queste è la Moulinex, che offre vari modelli di centrifuga. Esiste una migliore centrifuga Moulinex?

Migliore centrifuga Moulinex: di cosa parliamo

Una centrifuga è un attrezzo alimentato a corrente elettrica, che serve a spremere succo da frutta e verdura. Le sue peculiari caratteristiche sono due. Primo, spreme succo anche da ingredienti che con altre modalità non sarebbero utilizzabili a tale scopo. Pensiamo, ad es, a come si farebbe a spremere sedano, carote o carciofi? Oppure mele o pere? Con la centrifuga si può. Secondo, ci consente di ottenere succo puro. I vari residui, tipo bucce, polpa o semi, rimangono nel filtro ed il succo è perfettamente liquido, omogeneo, simile all’acqua. Le varie centrifughe si differenziano per molte caratteristiche. Vediamo quelle della migliore centrifuga Moulinex.

Moulinex: la storia

La Moulinex è un’azienda francese, che nasce agli inizi del Novecento. Un artigiano parigino, Jean Mantelet, progetta uno strumento che chiama moulin legumes. Serve per schiacciare le verdure cotte per preparare passati abbastanza omogenei. Una sorta di antenato del passaverdure che tutti ricordiamo di aver visto e, i meno giovani di noi, anche usato per anni ed anni. Lo strumento, grazie alla poca fatica che richiede, conosce uno sviluppo esplosivo. Nasce poi una specie di macina caffè elettrico, moulin express. Proprio da questo nasce il marchio Moulinex, come contrazione di queste due parole.

Sull’onda dei cambiamenti sociali

Nella seconda metà del Novecento si verificano cambiamenti culturali e sociali. Gli anni della contestazione, i movimenti femministi, la partecipazione delle donne al mondo del lavoro. L’azienda cerca di interpretare questi fermenti, rimanendo nel campo degli attrezzi da cucina e progettando via via strumenti in grado di velocizzare le operazioni di preparazione del cibo. La produzione si allarga successivamente anche verso l’estero. All’inizio degli anni 2000, Moulinex si unisce al gruppo SEB.

Il gruppo SEB

Si tratta di un altro gruppo francese, nato alla metà dell’Ottocento, che oggi riunisce diversi brand dedicati agli elettrodomestici da cucina e casa. Oggi è diffuso in tutto il mondo, e fa parte delle aziende che cercano di impegnarsi altresì per la sostenibilità ambientale.

Migliore centrifuga Moulinex: quali parametri

Come per tutte le cose, anche in questo campo definire “migliore” in assoluto è impossibile. Ognuno di noi ha parametri specifici. Chi ha una famiglia numerosa, oppure ama bere spesso i centrifugati, preferisce un apparecchio che consente la preparazione di quantità abbondanti. Ma per chi ha invece una casa piccola, serve un attrezzo poco ingombrante, magari da poter infilare in qualche armadietto. Anche potenza e velocità cambiano in base alle esigenze individuali. Allora, vediamo alcuni modelli “migliori” in base ai parametri più comuni.

Un modello base

Un modello base può essere il migliore in caso di utilizzo poco frequente, oppure se abbiamo poca esperienza e desideriamo un attrezzo semplice. O ancora, se siamo in ogni caso poco tecnologici e desideriamo strumenti pratici. Allora, prendiamo in considerazione il modello Moulinex JU Vitae. Ha un motore da 200 watt ed una sola velocità. Piccola, leggera e facile da riporre in spazi ristretti. Alcune parti sono lavabili in lavastoviglie. Offre pure l’alloggiamento del cavo di alimentazione.

La migliore per spazi piccoli

Se abbiamo esigenze di poco ingombro, possiamo orientarci verso il modello Frutelia. Ha due velocità ed una potenza di 350 watt. Consente di inserire frutta e verdura intere o, quanto meno, tagliate in pezzi grandi. Questo velocizza il lavoro. Formata in plastica e metallo, alcune parti sono lavabili in lavastoviglie. Offre i piedini gommati antiscivolo. E’ compatta, e quindi facile da riporre in spazi ristretti. Cosa tutt’altro che trascurabile, dato che gli appartamenti degli Italiani sono sempre più piccoli. Ideale anche se siamo single, quindi può bastarci un modello di tipo medio.

Migliore centrifuga Moulinex: quantità abbondanti

Può darsi che la nostra famiglia sia numerosa. Oppure, che ci interessi preparare quantità abbondanti di centrifugato, magari per portarlo con noi al lavoro o per una merenda con i bambini. Allora serve una centrifuga più potente e più attrezzata. Possiamo pensare al modello Easy Fruit Metal. E’ in plastica ed acciaio, con due velocità ed un motore da 800 watt. Possiamo inserire frutta e verdura intere. Anche qui, alcune parti sono lavabili in lavastoviglie. Include una caraffa in plastica, graduata, con beccuccio e coperchio. La caraffa funge come oggetto di servizio, ma anche come contenitore per il frigorifero. Infatti, possiamo conservare un centrifugato per qualche ora, per un consumo successivo. Questo modello ci permette di preparare più di un litro di succo in una sola volta.

Migliore centrifuga Moulinex: altri aspetti

Ricordiamo sempre che dobbiamo attenerci alle istruzioni di utilizzo e manutenzione. L’azienda è comunque tra quelle che si impegnano nella sostituzione dei pezzi di ricambio e nella riparazione. E’ noto che spesso conviene riparare un attrezzo anziché sostituirlo in toto. Moulinex, almeno per una parte dei propri modelli, si impegna a garantire la disponibilità dei pezzi di ricambio per una decina di anni. Rivolgiamoci al servizio assistenza, ed evitiamo le riparazioni fai da te.

Nell’àmbito delle centrifughe Moulinex, possiamo spaziare dai modelli base più semplici a quelli più utili a famiglie numerose

Conclusioni

Il centrifugato è un ottimo sistema per assumere in modo alternativo le necessarie porzioni quotidiane di verdura e frutta. Anche per i bambini, notoriamente poco propensi. Oppure per chi ama le bibite disintossicanti. Possiamo dolcificarlo con un po’ di miele se amiamo un sapore più dolce, e provare centrifugati monogusto o con abbinamenti originali. Sia in estate che in inverno, è utile per una colazione veloce, che è una sana abitudine da assumere ed insegnare ai nostri figli. Eviteremo così tutti i coloranti, conservanti, zuccheri e quant’altro presente nelle preparazioni commerciali. Anche la scusa della mancanza di tempo viene a cadere: con la centrifuga si lavora velocemente. Allora possiamo dire che questa volta tra il dire ed il fare c’è di mezzo la centrifuga!

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
miglioricentrifughe.it