Migliore centrifuga Severin di Ottobre, 2021: prodotti, recensioni, costo e marche

Malgrado i ritmi di vita attuali sempre più frenetici, molti di noi amano ancora dedicarsi alla cucina. Ma per farlo in modo pratico e senza stress, qualche aiuto può essere utile. Soprattutto per cibi che pensiamo di assumere quotidianamente, come un succo di frutta o verdura. In questo ci può aiutare una centrifuga: quale acquistare? Certamente, quella di una ditta esperta ed affidabile. Tra le molte aziende sul mercato, una è la Severin. Come trovare la migliore centrifuga Severin?

Migliore centrifuga Severin: conosciamo il prodotto

La centrifuga è un piccolo elettrodomestico da cucina, alimentato a corrente di rete. Dimensioni, prestazioni e caratteristiche tecniche cambiano, ovviamente, in base ai modelli ed alle varie aziende. Ma alcuni elementi sono comuni. Uno di questi è la loro capacità di spremere il succo a partire da ingredienti diversamente non utilizzabili per la spremitura. Qualche esempio? Pere, carote, finocchi, sedano. Altro elemento comune, il fatto che il risultato finale è un succo simile all’acqua, quindi perfettamente liquido. Infatti, durante la lavorazione, ogni residuo tipo bucce e polpa rimane nella centrifuga. Il nostro succo è totalmente puro. Vediamo come utilizzare un centrifugato, e poi cerchiamo la migliore centrifuga Severin.

Come utilizzare un centrifugato

Il centrifugato può essere un modo alternativo di assumere frutta e verdura, che dovrebbero essere sempre presenti in una alimentazione sana. Anche più volte al giorno. Ma sappiamo che spesso si pranza in fretta, magari a scuola o sul lavoro. E gli Italiani hanno la pessima abitudine di saltare la prima colazione a casa. Possiamo preparare il nostro centrifugato, metterlo in una borraccia e portarlo con noi. Sarà una bevanda perfetta al lavoro, in palestra o durante una passeggiata. Accompagna bene la merenda dei bambini. In qualsiasi stagione, è una fonte preziosa di vitamine. Privo di sale, coloranti e conservanti, ci idrata a tutto vantaggio dell’organismo in toto. Ed è molto più sano rispetti ai vari succhi commerciali.

Migliore centrifuga Severin: la ditta

La Severin è una azienda tedesca, presente sul mercato dalla fine del 1800. Sin dall’inizio ha avviato la produzione di apparecchi per la cucina, settore nel quale tuttora concentra la propria produzione. Attualmente, produce sia per il mercato interno sia per quello estero, con una particolare attenzione agli aspetti di utilizzo intuitivo e pratico. E’ sempre difficile dire quale sia un articolo migliore di altri, perché questo varia da persona a persona. Siamo tutti diversi, e per ciascuno di noi una cosa potrebbe essere “migliore” di un’altra. Allora vediamo un paio di centrifughe tarate sulle esigenze maggiormente frequenti.

Un modello più semplice

Se desideriamo una centrifuga di media potenza, semplice da utilizzare, orientiamoci verso il modello ES3566. Ha un motore da 400 watt e due velocità. La velocità minore è adatta per ingredienti morbidi, la velocità maggiore per ingredienti di consistenza maggiore. Consente di introdurre ingredienti pretagliati, ma vanno bene pezzi di media grandezza in modo da non allungare eccessivamente il tempo di preparazione. Ha quattro piedini gommati antiscivolo, che ne facilitano la stabilità. Include un contenitore di succo in plastica trasparente, con coperchio. In tal modo, possiamo conservare per alcune ore in frigorifero il nostro centrifugato. La confezione comprende altresì la spazzola per pulizia.

Altre caratteristiche del modello

Si tratta di un modello compatto, smontabile e rimontabile con facilità. Questo facilita la pulizia e le operazioni di riordino successivo alla preparazione. Possiamo anche riporla in armadietti e spazi ristretti. Tale modello si compone in plastica e metallo, ed alcuni componenti sono lavabili in lavastoviglie. Un altro vantaggio da non sottovalutare! Ricordiamo, per qualsiasi centrifuga, di lavare i componenti dopo l’utilizzo, in quanto i residui tendono ad incrostare con molta facilità.

Migliore centrifuga Severin: un modello più potente

Può darsi che desideriamo invece una centrifuga a maggiore potenza. Prendiamo in considerazione il modello ES3570. Ha un motore da 800 watt. Anche qui ci sono le due velocità, una minore per cibi meno duri ed una maggiore per quelli più duri. Ugualmente, questo modello ha i piedini in gomma antiscivolo. A differenza del modello base, tuttavia, il 3570 consente di inserire gli ingredienti interi. Quindi, velocizza ancor più il nostro lavoro. Ci consente di preparare una maggiore quantità di succo: più di un litro con una sola spremitura. Si presta perciò assai meglio se abbiamo una famiglia numerosa, oppure se consumiamo molti centrifugati. Il contenitore del succo è in plastica, con coperchio. Pure in questo modello, alcuni componenti sono lavabili in lavastoviglie. Spazzola di pulizia in dotazione.

Aspetti comuni

Ricordiamo un paio di aspetti comuni ad entrambi i modelli. Il più importante è che i componenti in plastica sono privi di BPA. Si tratta di una sostanza chimica talora presente nelle plastiche, dannosa per la salute. Le plastiche ad uso alimentare dovrebbero quindi esserne prive. Il secondo aspetto è un plus, ma può essere interessante. Le centrifughe Severin includono alcuni ricettari a base di verdura e frutta.

I ricettari

Si tratta di proposte a base di verdura, frutta o di loro abbinamenti. Presenti altresì ricette detox, oggi molto di moda. Oppure proposte originali, come quelle speziate allo zenzero. Avere le ricette insieme alla centrifuga è una soluzione utile, soprattutto se abbiamo ancora poca esperienza in materia. Come si dice, due per uno!

La preparazione degli ingredienti

Qualsiasi centrifugato vogliamo preparare e qualunque sia la nostra centrifuga, dobbiamo tenere presenti alcuni elementi. Bisogna lavare sempre gli ingredienti con cura. Vale anche per quelli biologici. Tanto più se invece provengono da Paesi fuori dell’Unione Europea, ove ancora è permesso l’uso di pesticidi. Cosa dobbiamo sbucciare? Solo gli alimenti a buccia dura, tipo ananas, melagrana, melone, agrumi. Evitiamo ingredienti impossibili da spremere, ad es il cocco o la frutta secca. Possiamo utilizzare invece foglie e gambi della verdura.

Nel catalogo Severin possiamo trovare modelli di centrifughe base oppure più impegnative

Conclusioni

Grazie alla nostra centrifuga, siamo in grado di assumere le necessarie porzioni di verdura e frutta consigliate. Non ci sono più scuse per riempirci di cibo spazzatura. Un bel succo colorato, variato e personalizzato sarà ben accettato anche dai bimbi. E se amiamo qualche variazione ulteriore, un cucchiaino di miele rende più dolci i gusti di frutta. Un pizzico di succo di limone o di olio insaporisce quelli a base di verdura.

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
miglioricentrifughe.it